Il vacanziere medio italiano: caratteristiche e psicologia

Incredibile ma vero: siamo giunti ad agosto. Così in fretta? Com’è possibile? E le vacanze? Niente panico! C’è ancora un abbondante mese a disposizione per il relax, l’abbronzatura e l’ozio. Ma quali sono le caratteristiche tipiche del vacanziere medio italiano?

Parliamo in particolare dell’amante delle spiagge. Ricordiamo infatti brevemente che il 50% della popolazione italiana preferisce il mare in estate mentre il restante si divide tra città, montagna e campagna (cit. Focus, agosto 2017). A prescindere dalla meta, la parola chiave delle vacanze è sempre la stessa, universale e valida ovunque: riposo.

In caso di vacanze balneari è importante la scelta della spiaggia: che sia la meno frequentata possibile. Quindi pochi intimi. Sembra strano ma è proprio così. In vacanza ricerchiamo la tranquillità e la fuga dal quotidiano asfissiante fatto di moltitudini di impegni lavorativi e familiari che portano a contatti con fin troppe persone.

Inoltre basta con lo stereotipo del macho italiano che, forte del suo appeal, cerca l’avventura tra le onde del mare, anche perché essendoci poche persone, non saprebbe con chi atteggiarsi da conquistador. Quindi non dovremmo avvistare uomini in strani costumi.

mankini borat

Per fortuna sulle nostre spiagge non è stato ancora avvistato questo esemplare di latin – lover in mankini e speriamo che non accada così presto. fonte: https://asurfeitofpalfreys.files.wordpress.com/2016/02/mankini_70576.jpg?w=500&h=500

Ma quali sono le attività predilette da svolgere in spiaggia? Prima di tutto il relax e la pigrizia. Stesi sul nostro asciugamano o telo, amiamo assopirci ascoltando le onde del mare o la musica del nostro ipod. C’è persino chi legge (sembra che le donne prediligano i libri mentre gli uomini i quotidiani).

Tutti affermano di volersi staccare dalla rete. Tuttavia, è lecito domandarsi quale sia l’origine  dell’innumerevole quantità di foto che ritraggono gambe sul bagnasciuga e imperversano sui social praticamente a qualsiasi ora del giorno.

C’è chi, soprattutto nei lidi privati, si dedica all’esercizio fisico: yoga, acquagym, aerobica e zumba da praticare però con moderazione. Siamo in vacanza e il diktat da seguire è uno solo: non fare nulla e, se proprio qualcosa va fatto, va eseguito con parsimonia e moderazione.

Segue –>

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...